4.8 C
Londra
domenica 23 Gennaio 2022
Home Storie in the box Reading-Arsenal: la partita più pazza di sempre finita 5-7

Reading-Arsenal: la partita più pazza di sempre finita 5-7

2 ' di letturaÈ una notte da brividi quella del 30 ottobre 2012, non solo perché è la vigilia di Halloween ma anche perché l’Arsenal sta clamorosamente perdendo al Madejski Stadium, casa del Reading, nel match valido per il quarto turno di Coppa di Lega inglese. I Gunners dopo dodici minuti subiscono lo svantaggio firmato da Roberts e traballano anche quando Koscienly intercetta un cross ma per sua sfortuna insacca alle spalle di Martinez il 2-0. Per gli uomini di Wenger la notte si fa ancora più cupa quando Leigertwood, complice un clamoroso errore dell’estremo difensore avversario, insacca il 3-0 dopo appena venti minuti con una gran conclusione dalla distanza. Sembra tutto scritto a favore del Reading, che riesce anche a dilagare con un perfetto colpo di testa di Hunt al trentasettesimo.

A tempo quasi scaduto però Walcott accorcia le distanze per l’Arsenal con una grandissima azione personale, conclusa con un perfetto pallonetto. Poco dopo l’ora di gioco è ancora l’esterno inglese a riaccendere le speranze dei Gunners, che si avvicinano agli avversari grazie alla perfetta girata di testa di Giroud dopo un calcio d’angolo. Bandierine che fanno ancora la differenza per l’Arsenal, tutt’altro che fuori dai giochi al novantesimo minuto: sull’asse Walcott-Koscienly i londinesi trovano il gol del momentaneo 4-3, portandosi clamorosamente sul 4-4 al minuto novantesi ancora grazie a Walcott, che manda le due squadre a giocarsi la qualificazione ai supplementari.

Una perla di Chamakh porta per la prima volta nella storia del match l’Arsenal in vantaggio alla fine del primo tempo. Il Reading però, quattro minuti prima del fischio finale, trova la forza di pareggiare con Pogrebnyak, il cui colpo di testa manda il risultato nuovamente in parità. L’equilibrio non sembra destinato a durare e viene stravolto ancora da Theo Walcott, bravo a raccogliere una deviazione dopo una conclusione di Arshavin e a mandare di nuovo avanti i Gunners, che ipotecano il passaggio al turno successivo con Chamakh che, con un aiutino della difesa del Reading, scrive ufficialmente il finale: 5-7.
Una partita assurda e indimenticabile come ricordato dallo stesso Arsene Wenger, che definirà quella come la vittoria più grande della propria carriera.

42,353FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Condividi: