8.8 C
Londra
mercoledì 17 Aprile 2024
Home Storie in the box Giants-Killing, yes thanks! I 31’ minuti di follia ad Anfield dell’Havant and...

Giants-Killing, yes thanks! I 31’ minuti di follia ad Anfield dell’Havant and Waterlooville

2 ' di letturaL’Fa Cup e la sua magia. Il trofeo calcistico più antico del mondo ci ha insegnato che le sorprese possono essere all’ordine del giorno: il Giants-Killing – infatti -, è un modo di dire entrato a far parte del linguaggio di tutti i giorni anche quando non si parla di football. L’uccisione dei giganti, o più semplicemente la vittoria contro squadre più blasonate: un prestigio unico, soprattutto per le piccole realtà. 

La favola dell’Havant and Waterlooville

Negli annali della Fa Cup ci sono tantissime partite da ricordare, come il 4-2 dell’Havant and Waterlooville contro lo Swansea, nel terzo turno dell’edizione 2007-2008. Havant è una piccola cittadina situata nel sud dell’Inghilterra. La coppa nazionale – come per tutte le squadre inglesi – serve per potersi mettere in mostra soprattutto nel terzo turno, quando si presentano le big del calcio inglese. Il sorteggio mette davanti la compagine della sesta divisione e lo Swansea, appena promosso in Championship. Quattro categoria di differenza e una storia che parte col pareggio interno in terra gallese per 1-1, che in Inghilterra significa soltanto una cosa: replay match. 

Il 16 gennaio 2008 le due squadre si affrontano di nuovo, questa volta nello stadio di casa, il The Westleigh, davanti a 4.400 spettatori. Il risultato viene indirizzato sin da subito con un 3-0 in favore dei padroni di casa, inutile la rimonta tra primo e secondo tempo degli ospiti: il miracolo è compiuto e il passaggio del turno vale una partita ad Anfield, contro il Liverpool. 

31’ minuti di follia ad Anfield

Solito esodo dei tifosi ospiti che si presentano in massa nello storico impianto per poter assistere a un match difficile da immaginare anche per i fan più ottimisti. I reds sono reduci dalla finale di Champions League persa contro il Milan: ora dovranno affrontare una squadra di sesta divisione per poter andare avanti nella coppa d’Inghilterra. 

Rafa Benitez manda in campo diversi titolari, ma all’8’ Richard Pacquette segna una rete storica, portando in vantaggio l’Havant and Waterlooville. Al 27’ Lucas Leiva pareggia i conti, ma quattro minuti più tardi un autogol di Skrtel riporta in vantaggio la piccola compagine inglese che sogna il colpaccio in uno dei teatri calcistici più importanti d’Europa. La tripletta di Benayoun e la rete di Crouch (5-2 il risultato finale) non spengono l’entusiasmo: a fine partita i giocatori festeggiano come se avessero vinto la partita davanti al settore ospiti. A volte i sogni rimangono tali, ma l’alone di utopia li rende ancor più affascinanti. Soprattutto nel calcio d’Oltremanica. 

Leggi anche: Oxford, non solo università: il trionfo in League Cup del 1986

42,353FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar
Patrick Iannarelli
Nato in provincia di Latina, classe 1989. Amo il football inglese in tutte le sue forme, cerco di raccontare un po' di calcio per TuttoMercatoWeb.com.

Articoli Correlati

Condividi: