14 C
Londra
sabato 15 Maggio 2021
Home Storie in the box Newcastle anni '90: beffato ad un passo dal trionfo

Newcastle anni ’90: beffato ad un passo dal trionfo

2 ' di letturaCi sono squadre capaci di sfruttare il loro attimo fuggente, riuscendo a conquistare un trofeo storico in un’annata nata sotto una buona stella. Altri club invece, pur creando i presupposti per numerose conquiste, inciampano sempre sul più bello. Una maledizione che ricorre inesorabilmente, illudendo che il successo sia vicino per poi renderlo puntualmente inarrivabile. Probabilmente hanno pensato ad un sortilegio i tifosi del Newcastle che, nel corso degli anni ’90, hanno visto la loro squadra vivere stagioni esaltanti ma mai concluse con la vittoria di un trofeo. Una caduta sul traguardo che ancora brucia, viste le numerose occasioni in cui si è verificata.

Newcastle ’92-’97: Keegan, Shearer e il duello con lo United di Ferguson

Dopo i fasti di inizio secolo, in cui il Newcastle si aggiudica per 4 volte il campionato, i Magpies entrano in un torpore da cui fanno fatica a scuotersi. La svolta arriva nel 1992, quando arrivano John Hall come nuovo proprietario e Kevin Keegan come allenatore. Il duo non fallisce, prendendo una squadra reduce da un 20^ posto in Second Division e riportandola subito nel massimo campionato inglese.

La crescita prosegue negli anni successivi, visto che il Newcastle conquista un 3^ e un 6^ posto nel massimo campionato inglese. Per compiere il definitivo salto di qualità, nell’estate del 1995 arrivano due grossi colpi di mercato: il poderoso attaccante Les Ferdinand e il guizzante Faustino Asprilla, reduce da ottime stagioni con il Parma. Con questa nuova coppia d’attacco il Newcastle ingaggia un sensazionale duello per il titolo con il Manchester United di Ferguson, che alla fine vede prevalere i Red Devils.

Il club sembra ormai pronto per vincere, a maggior ragione considerando l’arrivo nell’estate del 1996 di Alan Shearer dal Blackburn. L’attaccante nato a Newcastle trascina i bianconeri a suon di gol: a fine anni sono 25, quota che gli vale il titolo di capocannoniere. Reti che tuttavia non sono sufficienti per migliorare quanto fatto l’anno precedente, visto che il Newcastle arriva secondo ancora dietro al Manchester United.

Dal campionato alla FA Cup: Magpies sempre battuti sul più bello

Dopo il secondo argento consecutivo in campionato, Kevin Keegan conclude il suo ciclo al Newcastle e lascia la panchina a Kenny Dalglish. In campionato i Magpies sono lontani dagli standard delle ultime stagioni, chiudendo al 13^ posto con soli 4 punti di margine sulla zona retrocessione. La qualità dei Magpies viene fuori però in FA Cup, visto che bianconeri raggiungono la finale. L’ultimo ostacolo tra il Newcastle e la sospirata conquista di un trofeo è l’Arsenal, che batte i bianconeri per 2-0 grazie alle reti di Overmars e Anelka.

L’ennesima delusione per Magpies, che però reagiscono velocemente arrivando all’ultimo atto della coppa nazionale inglese anche l’anno successivo. In panchina siede Ruud Gullit e l’avversario stavolta è il “maledetto” Manchester United. I bianconeri possono chiudere un cerchio, vendicando le sconfitte degli anni precedenti in campionato. Il campo dà invece risposte diverse, con i Red Devils che mettono un tassello del Treble conquistato in quella stagione e il Newcastle che per l’ennesima volta è costretto a masticare amaro dopo aver cullato il sogno di alzare al cielo un trofeo.

LEGGI ANCHE: Ipswich Town, cosa vuol dire tifare per i Tractor Boys

41,959FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Condividi: