21.9 C
Londra
lunedì 8 Agosto 2022
Home 5 Cose che... Monday Corner: Manchester is Red (Devils)! Il Liverpool continua a volare

Monday Corner: Manchester is Red (Devils)! Il Liverpool continua a volare

Solo il Leicester tiene il passo della capolista. Al City resta solamente la Champions. Cade il Chelsea, Tottenham a valanga

4 ' di letturaLa sedicesima giornata di Premier league si è aperta sabato con i fuochi d’artificio. Marcus Rashford si conferma specialista dei big matches, e trascina lo United alla vittoria contro gli acerrimi rivali del City. Il giovane idolo della Manchester rossa trasforma dagli undici metri a metà primo tempo. Di Martial il raddoppio alla mezz’ora; a cinque minuti dalla fine Otamendi accorcia le distanze, ma il risultato non cambia più.

Così, a dicembre sfumano in pratica le ambizioni al titolo dei Citizens. A Guardiola – sembra certo il suo addio a giugno – non resta che fare all in sulla champions League, per provare a salvare la stagione. Solskjiaer si può invece consolare. Questo periodo storico vede i suoi Red Devils in inferiorità tecnica rispetto ai cugini, ma quanto meno la rincorsa all’Europa rimane fattibile.

Chi non conosce soste è il Liverpool. Gli uomini di Klopp continuano a segnare a raffica, e al momento nessuno sembra poterli tenere a freno. I Reds spazzando via il Bournemouth con un bel 3-0. Al Dean Court, a fine primo tempo Chamberlain e Keita indirizzano già l’esito della sfida. Il sigillo è di Momo Salah, che al 54′ scrive la parola fine.

SUPER VARDY TRASCINA IL LEICESTER. CHELSEA, BRUTTO TONFO

Anche le Foxes continuano a correre. E pure veloce. Trascinato da un Vardy in versione arma letale, il Leicester strapazza l’Aston villa con un 4-1 a domicilio, e raffornza la propria candidatura per un posto in Champions. E’ proprio il capocannoniere del torneo ad aprire le danze al 20′. Poco prima del riposo arriva il raddoppio di Iheanacho, mentre Grealish prova a riaprire il match. Evans ristabilishe le distanze subito dopo il the caldo, finché al 75′ Vardy firma la doppietta che chiude definitivamente i conti.

Cade invece in malo modo, e perde terreno il Chelsea. I Blues riescono nel difficile compito di resuscitare il moribondo Everton, e ora si devono ufficialmente guardare le spalle. Al Goodison Park finisce 3-1 per i Toffees, che tornano così a respirare aria fresca in zona salvezza. Richarlison porta subito avanti i suoi. A inizio ripresa Calvert-Lewin raddoppia, mentre Kovacic accorcia le distanze. Calvert-Lewin, ancora lui, si concede la personale doppietta proprio nel finale, e spegne così le speranze di rimonta degli avversari.

TOTTENHAM FORNZA 5. SON, CHE SLALOM!

Festa grande a nord di Londra, in particolare dalle parti di Tottenham. Si preannuncia un testa a testa con il Manchester United per la qualificazione all’Europa League. O forse qualcosa di più. La banda Mourinho fa le cose in grande, e strapazza il povero Burnley con un pesantissimo 5-0. Il gigante Harry Kane si risveglia: sono lui e Lucas Mora ad indirizzare la gara già nelle prime battute. Alla mezz’ora, Son si mette in proprio, e con un meraviglioso coast-to coast archivia di fatto la pratica. Gli Spurs dilagano nella seconda frazione: in una ventina di minuti, ancora Kane e Sissoko calano in tavola il pokerissimo.

Il Wolverhampton non ne vuole sapere di abbandonare i piani alti della classifica. Il 2-2 di Brighton spartisce un punticino a testa che accontenta entrambe le contendenti, seppur con prospettive diverse. Accade tutto negli ultimi venti minuti del primo tempo: Jota porta in vantaggio i Wolves, Maupay e Propper ribaltano il punteggio, e lo stesso Jota firma il definitivo due pari.

STASERA ARESENAL E WEST HAM CHIUDONO IL PROGRAMMA

Anche lo Sheffield si mantiene nella colonna di sinistra della classifica, grazie al 2-1 esterno maturato a Norwich. A passare avanti alla mezz’ora sono i padroni di casa, grazie a Tettey, ma nelle primissime battute della ripresa Stevens e Baldock ribaltano la partita. Lo 0-0 fra Watford e Crystal Palce serve decisamente di più agli ospiti, che si mantengono in una posizione tranquilla.

Anche il Newcastle si tira fuori dalle sabbie mobili, in virtù del 2-1 maturato al Saint James Park con il Southampton. Ad aprire le marcature son però i Saints, con Ings. Shelvey rimette le cose a posto per le Magpies al 68′, e soli tre giri di lancette prima del 90′, Fernandes regala i tre punti ai bianconeri. Stasera il sentito derby fra West Ham e Arsenal chiude il sedicesimo turno. Hammers per uscire dalla zona rossa, Gunners per rilanciare le ambizioni europee.

VARDY SEMPRE PIU’ RE DEGLI STRIKERS. DOMENICA OCCHIO AD ARSENAL-CITY

In classifica marcatori, King Vardy domina per distacco, dall’alto dei suoi 16 centri (in 15 presenze!). Inseguono Abraham a 11, e l’accoppiata Rashford-Aubameyang, a quota 10.

Nella prossima giornata, tutti gli occhi puntati sulla super sfida Arsenal-City. Liverpool e Leicester ospitano rispettivamente Watford e Norwich; il Chelsea riceve invece il Bournemouth. Il Manchester United se la vedrà a Old Trafford col redivivo Everton, mentre il Tottenham è di scena a Wolverhampton.

42,353FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Condividi: