21.9 C
Londra
domenica 7 Agosto 2022
Home 5 Cose che... Monday corner: il City piega il Leicester. Riscatto Chelsea col Tottenham

Monday corner: il City piega il Leicester. Riscatto Chelsea col Tottenham

Il Liverppol festeggia il Natale da campione del mondo. United e Arsenal, crisi senza fine. Lo Sheffield continua a stupire. Ancelotti esordisce con un pareggio

4 ' di letturaMentre il Liverpool di Klopp si laurea campione del mondo, in attesa di recuperare la sfida del London Stadium col West Ham, vincono Manchester City e Chelsea. Con i Reds assenti giustificati per “impegni improrogabili”, tutta l’attenzione era concentrata sulle inseguitrici in corsa per la Champions. Nel big match di giornata tra Citizens e Foxes, non basta il solito Vardy. La squadra di Giardiola ha più cavalli nel motore, e domina di fatto la partita. Al gol del capocannoniere rispondono subito Mahrez e Gundogan dagli undici metri. Nella ripresa, Gabriel Jesus fissa il punteggio sul definitivo 3-1. In virtù di questo risultato, il Liverpool mantiene dieci punti di vantaggio sul Leicester, ancora secondo per un solo punto, incalsato proprio dal City.

LAMPARD FA LO SCHERZO A MOURINHO, SHEFFIELD ANCORA IN ALTO, SUICIDIO UNITED

Dopo un periodo nero, il Chelsea torna a vedere la luce. Nell’altra sfida di alta classifica, tra Blues e Tottenham, i ragazzi di Lampard sbancano lo Stadium con un bel 2-0. Sono gli ospiti a condurre i giochi per lunghi tratti. Le marcature arrivano nel primo tempo, e portano entrambe la firma di William. Il brasiliano la sblocca in avvio di gara,e ribadisce oltre il 45′, in pieno recupero, su calcio di rigore. Il Chelsea mantiene così quattro punti di margine sulla quinta posizione, mentre la squadra di Mourinho scivola a meno sei dalla quarta piazza.

Chi continua a correre forte e non sembra volersi fermare più è lo Sheffield. I Blades di Chris Wilder, pur senza dominare, passano di misura anche a Brighton, garzie a McBurnie, che a metà primo tempo trova il gol vittoria. Questi tre punti a oggi valgono la quinta posizione che significa Europa League. Sognare a questo punto è lecito. Tottenham e United permettendo. Già, il Manchester United. I Red Devils incappano in un’imbarcata clamorosa, sul campo del fanalino di coda Watford. A Vicarage Road l’equilibrio della prima metà di gara viene spezzato in avvio di ripresa da Sarr. Gli Hornets piazzano un uno-due che piega le gambe alla squadra di Solskjær, che non sa più reagire dopo il raddoppio di Denney, arrivato dal dischetto del penalty. Ora la panchina del norvegese scricchiola sul serio.

ANCELOTTI, ESORDIO CON PARI, L’ARSENAL NON DECOLLA

Altra “piccola” che continua a respirare aria fresca di alta classifica è il Wolverhampton. I Wolves riescono a espugnare Carrow Road e si impongono di misura sul Norwich. I padroni di casa passano in vantaggio nelle prime battute con Cantwell, ma nella seconda metà della ripresa, gli ospiti ribaltano tutto grazie a Saiss e Jimenez. Non riesce proprio a rialzare la testa l’Arsenal, che al Goodison Park non va oltre lo 0-0 contro l’Everton. Ancelotti, all’esordio sulla panchina dei Toffees, porta dunque a casa un punticino utile a mantenere un minimo di margine sulla zona retrocessione, in attesa di tempi migliori. I Gunners, al contrario, rimandano ulteriormente l’appuntamento con un eventuale rilancio in chiave europea, ancora possibile sulla carta, ma che vede sulla loro strada molta concorrenza.

Le big balbettano, ne approfittano allora Newcastle e Burnley, che vincono i rispettivi scontri di metà classifica e si regalano un Natale senza troppe preoccupazioni. Al Saint James Park sono gli ospiti del Crystal Palace a fare la partita, ma le Megpies riescono a portare a casa l’intera posta nel finale grazie ad Almiron. Colpo esterno dei Clarets, che in un match di attesa non entusiasmante, trovano il colpo vincente proprio nel finale con Rodriguez, che consente ai suoi di violare il Dean Court di Bournemouth. Il Southampton ha decisamente cambiato marcia, e inanella la terza vittoria consecutiva. Colpo fondamentale dei Saints, che nello scontro diretto con l’Aston Villa sbancano il Villa Park con un bel 3-1, e staccano di tre punti i diretti rivali nella lotta per la salvezza. Ospiti avanti nel primo tempo con Ings e Stephens. In avvio di ripresa lo stesso Ings dilaga, mentre serve solo ad accorciare le distanze il gol della bandiera messo a referto da Grealish.

Dopo un solo turno di digiuno, Vardy torna a timbrare il cartellino, sale a 17 centri e si conferma sempre più re degli strikers. Con la sua doppietta, Ings raggiunge al secondo posto Aubameyang e Abraham, tutti a quota 11 reti.

FRA UN PANDORO E UN PANETTONE… TUTTI IN CAMPO PER IL BOXING DAY

Nell’imminente boxing day, spicca su tutte le altre sfide quella in programma fra Leicester e Liverpool. Il ManchesterCity fa visita al Wolverhampton, mentre il Chelsea ospita il Southampton. Lo Sheffield vuole farsi un bel regalo di Natale contro il Watford; il Tottenham cerca invece rilancio con il Brighton. Interessante scontro tra Bournemouth e Arsenal, con lo United che proverà a recuperare terreno contro il Newcastle. Da metà classifica in giù, occhio a Crystal Palce-West Ham ed Everton-Burley, mentre lo scontro diretto Aston Villa-Norwich vale un pezzettino di salvezza.

42,353FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Condividi: