14 C
Londra
sabato 15 Maggio 2021
Home Icons Calvert-Lewin, l'attaccante da un milione che ha conquistato la Premier League

Calvert-Lewin, l’attaccante da un milione che ha conquistato la Premier League

2 ' di letturaL’arrivo di Carlo Ancelotti ha restituito all’Everton il sogno di approdare in Europa: l’ultima apparizione in una competizione europea dei Toffees risale alla stagione 2014/15 e da allora è diventata una delle eterne incompiute della Premier League, sempre pronta per un grande salto che però non è mai arrivato. Ma l’esperienza e le grandi capacità dell’allenatore italiano sono state la cura perfetta anche per Dominic Calvert-Lewin, trasformato in uno dei centravanti più letali di tutto il campionato.

In realtà Ancelotti ha soltanto modellato il profilo di un giocatore che dal punto di vista realizzativo è sempre stato paurosamente prolifico, fin da quando da bambino ha messo piedi nell’Academy dello Sheffield United, la squadra della sua città. A 8 anni Calvert-Lewin è già lo spietato cecchino che conosciamo: in una partita è riuscito a segnare 4 gol nel giro di 10 minuti e a diventare il trascinatore della sua piccola squadra, attitudine che ha ritrovato anche in questa stagione dopo qualche anno di alti e bassi.

E pensare che nonostante un background ricco di gol anche lui ha dovuto cominciare dal basso, partendo dallo Stalybridge Celtic, un club di sesta serie dove però ha giocato soltanto per una sola stagione. Sì, perché un giocatore in grado di segnare 6 gol in 5 partite non può che attirare le attenzioni delle squadre più grandi. E così, dopo aver giocato per qualche mese in League Two, lo Sheffield decide di richiamarlo alla base dove resta per pochissimo, giusto il tempo per rispondere alla grande chiamata dell’Everton che lo acquista per poco più di un milione di sterline.

Lungimiranza o semplice casualità? Non lo sapremo mai, ma di fatto potrebbe essere il miglior acquisto di sempre della storia dei Toffees che adesso si ritrovano in casa uno degli attaccanti più forti di tutta la Premier League, capace di tenere testa a una concorrenza folta ma soprattutto piena di talento. A 24 anni è ormai diventato il punto di riferimento di tutta la squadra, al fiano di un altro giovane di grande prospettiva come Richarlison che però ha segnato soltanto la metà dei suoi gol fino a oggi. Calvert-Lewin viaggia con la media di un gol ogni 159 minuti giocati (per fare un paragone, quella di Kane è una rete ogni 137 minuti), un dato che si è abbassato drasticamente da quando è ritornato in campo dopo un piccolo infortunio alla coscia che ha spezzato il suo rendimento. Nelle ultime quattro partite giocate non ha segnato, ma dall’inizio del campionato ha portato a casa una statistica degna della Scarpa d’Oro: nelle prime 5 partite di campionato ha segnato un totale di 8 reti, tutte consecutive, compresa la tripletta al West Bromwich.

E, a proposito di triplette, pare che siano proprio la specialità della casa per l’attaccante. In un’intervista tempo fa ha infatti dichiarato che conserva ancora nel portabagagli della sua automobile alcuni palloni, dato che non ha più posto dove conservarli. Non stupisce quindi il fatto che potrebbe essere proprio lui uno dei trascinatori dell’Inghilterra al prossimo Europeo, la punta di diamante di una squadra giovane e determinata a giocarsela fino alla fine. D’altronde nel 2017, quando non era ancora protagonista nell’Everton, ha guidato la selezione Under 20 alla conquista del Mondiale di categoria contribuendo con 2 gol e altrettanti assist alla conquista di un trofeo che ha consacrato la nuova generazione inglese che con un attaccante finalmente maturo come Calvert-Lewin potrebbe davvero sognare in grande.

41,961FansMi piace

LEGGI E COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Correlati

Condividi: