L’ultima disastrosa stagione del Leeds in Premier League

0
Il Leeds non partecipa alla Premier League dal 2004

La vittoria ottenuta nel match giocato ad Elland Road contro il Fulham ha dato un ulteriore slancio al Leeds, capolista in Championship e adesso distante, a poche giornate dal termine, una manciata di punti dal tanto atteso ritorno in Premier League, competizione da cui manca da ben sedici anni. L’ultima volta che gli Whites avevano ottenuto una promozione nell’allora First Division era il 1990 e, forse neanche il tifoso più ottimista avrebbe potuto immaginare la straordinaria e clamorosa vittoria del campionato di due anni dopo. Un decennio d’oro per la formazione del West Yorkshire, con ottimi piazzamenti che sono valsi l’accesso alle coppe europee ed un terzo posto nel 1999-2000 decisivo per la qualificazione alla Champions League 2000-2001, che il Leeds ha lasciato soltanto alle semifinali, sconfitto dal Valencia.

Nel 1992 il Leeds vinse a sorpresa il suo terzo titolo di campione

Anche gli anni duemila erano iniziati bene per i Peacocks ma, nel giro di due sole stagioni, il club più agguerrito e scontroso d’Inghilterra rimise i remi in barca, scivolando verso le zone rosse della massima serie inglese. Nella stagione 2002-2003 un quindicesimo posto salvò il Leeds dalla retrocessione ma, nella stagione seguente, il finale fu diverso. Nelle prime dodici sfide gli Whites ottennero soltanto otto punti, con sconfitte pesanti come quella per 6-1 contro il Portsmouth che costò l’esonero di Peter Reid. L’incarico di allenatore venne rilevato da Eddie Gray, vice di Reid nonché leggenda del club che non riuscì a far risalire il suo Leeds in classifica, nonostante cinque risultati utili consecutivi tra novembre e dicembre. Il Leeds chiuse quindi il girone d’andata al diciannovesimo posto.

Tra marzo e aprile Gray riuscì a conquistare tre vittorie importantissime contro Manchester City, Leicester e Blackburn, che diedero un minimo di speranza al Leeds in ottica salvezza. Un traguardo che però non venne raggiunto, visti i successivi passi falsi che non diedero punti utili. La retrocessione definitiva arrivò il 2 maggio, quando in casa del Bolton il Leeds venne battuto 4-1 nonostante avesse chiuso il primo tempo in vantaggio. Una stagione da dimenticare, seguita da un lungo percorso nelle serie cadette, compresa la retrocessione in League One nella stagione 2006/2007, che potrebbe concludersi già la prossima settimana. Pochi punti che separano dal ritorno in Premier uno dei club più iconici dell’intero panorama calcistico che chissà, anche stavolta, potrebbe continuare per un lungo periodo il suo percorso nel massimo campionato inglese.